cucina
10 Ottobre 2009 amministratore

TRIPPA

La trippa è una frattaglia, è la parte dell'apparato digerente che si trova tra l'esofago e lo stomaco. Quella più comune è quella del bovino, ma viene acquistata anche quella di ovini e caprini.

E' composta da :

  • rumine, la parte a forma di sacco di maggior volume;
  • omaso, la parte formata da lamelle sovrapposte, detto anche centopelli o foiolo;
  • reticolo o cuffia, composta da superficie a rete.

Quando l'acquistate ...:
solitamente la trovate in macelleria già pulita ed anche parzialmente lessata; è preferibile acquistarla in una macelleria di fiducia chiedendo il tipo definito grigio o scura, che viene lavata accuratamente e appena sbollentata.

Dovete sapere ... :
in caso non vi rivolgiate alla vostra abituale macelleria, che il lavaggio e la precottura della trippa possono deteriorarne la qualità, in quanto vengono utilizzati dei detergenti che la sbiancano e la rendono quasi insapore.

Conservazione:
il tipo scuro può essere conservata in frigo per 3 giorni avendo subito pochi trattamenti; il tipo bianco, fino a 4-5 giorni.

Vi suggeriamo:
di tenerla in frigo immersa nell'acqua fredda, per evitare che ingiallisca.

Proprietà:
molto ricca dal punto di vista nutrizionale.

Controindicazioni:
è sconsigliata in caso di arteriosclerosi dal momento che è ricca di colesterolo, uricemia e gotta dal momento che contiene sostanze come le purine.


 
Joomla SEO powered by JoomSEF

ZigZag

Italiadonna

Newsletter

Iscriviti gratis riceverai così le notizie di ItaliaDonna via e-mail:
News Ricette



Chiudi