La classificazione dei vini
La classificazione e le etichette dei vini
10 Ottobre 2009 amministratore

La classificazione dei vini

Menzionati anche come vini da pasto devono essere prodotti: in ampie zone, da vitigni tipici, in regioni specificate che come tali qualificano il vino stesso.

Menzionati anche come vini da pasto devono essere prodotti: in ampie zone, da vitigni tipici, in regioni specificate che come tali qualificano il vino stesso. (IGT) Sull’etichetta si può aggiungere il colore del vino e il vitigno Sono soggetti a minori controlli rispetto ai vini di qualità ma se hanno l’etichetta IGT sono garantiti, se l’etichetta non c’è il vino può essere stato tagliato con vini di altre regioni.

Per legge il vino deve essere presentato al compratore attraverso l’etichetta che ne definisce tutte le sue qualità e le origini produttive. Le etichette contengono i nomi delle unità geografiche. Devono informare sull’imbottigliamento. Devono dare il nome dell’azienda produttice.

Etichette di vini da tavola non indicano né vitigno né sono soggetti a molti controlli , indicano solo il colore del vino.

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies