Teatro e Personaggi interni
La funzione del teatro per i personaggi-attori
10 Ottobre 2009 amministratore

Teatro e Personaggi interni

Ad un livello iniziale, quando il Teatro permette di lavorare prima di tutto sulla Personalità, si nota come la rappresentazione permetta all’immaginazione dell’attore di venire fuori, di uscire allo scoperto, al di là delle censure

Ad un livello iniziale, quando il Teatro permette di lavorare prima di tutto sulla Personalità, si nota come la rappresentazione permetta all’immaginazione dell’attore di venire fuori, di uscire allo scoperto, al di là delle censure della mente o delle paure del corpo emotivo. Ciò può essere possibile nel momento in cui l’identità è ben strutturata ma non rigida, difatti, un’identità strutturata permette di “giocare” liberamente con i diversi personaggi e le diverse identità, restando pur sempre se stessa, sperimentando la manifestazione delle diverse voci, che al livello di tutti i corpi possono parlare e venire fuori. Andando avanti, sul percorso evolutivo, la libertà di dar vita a diverse identità, favorisce la consapevolezza di quanto questo accada normalmente nella vita quotidiana, spesso al di fuori della consapevolezza dell’essere umano, che piuttosto che interpretare, recita diversi personaggi a seconda delle situazioni e dei rapporti che si trova a vivere.
Per lungo tempo, l’obiettivo del Teatro diviene quello di “ricercare” dentro di sé i Personaggi interni che danno luogo all’espressione di emozioni e sentimenti, solitamente poco accettabili per la mente e la consapevolezza del ricercatore, che in questo modo, può riconoscerli come parte di sé ed altro da sé contemporaneamente, accettarli e trasformarli, liberandoli e dando loro voce in uno spazio limitato e definito. In questo modo, il corpo emotivo può espandersi, vibrare, sciogliersi e sperimentare una libertà maggiore, attraverso la “finzione” e la “rappresentazione”. In questa fase si colloca il lavoro centrato sui Personaggi interni.
I Personaggi interni sono tutti quegli aspetti della nostra personalità che agiamo nella vita quotidiana, essi sono infiniti, ed alcuni sono a noi più noti, altri meno, altri li scorgiamo nelle persone che ci circondano, e pensiamo che non ci appartengano.
I Personaggi interni possono essere più o meno consapevoli.
Il lavoro del Teatro Evolutivo consiste nel poterli esprimere e conoscere, attraverso delle esperienze guidate, di gruppo, per potersene poi liberare, depotenziandoli, rendendoli, cioè, meno automatici, ed inconsapevoli.

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies