I primi approcci alla medicina alternativa
benessere
10 Ottobre 2009 amministratore

I primi approcci alla medicina alternativa

I primi approcci alla medicina alternativa La medicina moderna ha cominciato a sperimentare gradualmente l’impiego dell’energia per curare la malattia: le radiazioni per curare il cancro, l’elettricità per alleviare


La medicina moderna ha cominciato a sperimentare gradualmente l’impiego dell’energia per curare la malattia: le radiazioni per curare il cancro, l’elettricità per alleviare il dolore e distruggere i tumori, i campi elettromagnetici per stimolare la guarigione delle fratture e i campi magnetici per alleviare dolore ed infiammazione dell’artrite.
Il corpo fisico ha certi circuiti di autoguarigione, come la corrente da ferita, che tendono a promuovere la ricostruzione e riorganizzazione cellulare quando il corpo è stato danneggiato. Il Dott. Becker trovò che poteva rimuovere chirurgicamente un arto all’animale e misurare il comportamento del potenziale elettrico nei successivi giorni di terapia e rimarginazione della ferita. Fornendo un potenziale elettrico adeguato al moncone della zampa amputata, Becker dimostrò che è possibile far ricrescere l’intero arto.
Vi sono ottave di energia, dette onde e ritmi, di cui si può misurare la frequenza, l’ampiezza e così via. Poiché vi sono varie ottave nella vibrazione dell’energia della creazione, vi è un a controparte sottile di tutto ciò che esiste a livello fisico. Applicando dell’energia esterna ad un sistema relativamente chiuso, si può dare energia selettivamente ad un determinato livello energetico: è il principio base della risonanza. Fornendo selettivamente una vibrazione, si produce una risonanza in una banda di energia sottile; questa stimola l’ottava inferiore, che stimola a sua volta un’ottava inferiore, fino a che la vibrazione dell’energia sottile dell’ottava più alta, che normalmente è invisibile diventa visibile. Questo è ciò che accade nella foto Kirlian sebbene l’energia si abbassa di un solo livello.
Gli approcci fotografici Kirlian sono stati in grado di documentare il fenomeno conosciuto come effetto ‘foglia fantasma’, nei quali è possibile osservare il corpo eterico della parte mancante di una foglia e vedere come questo riproduce esattamente la parte di foglia mancante. La scienza sta rapidamente sviluppando nuove tecnologie di formazione di immagini comi il CT Scanner, il PET e la Risonanza Magnetica.

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies