SFINCIUNI ALLA PALERMITANA
cucina
10 Ottobre 2009 amministratore

SFINCIUNI ALLA PALERMITANA

Per 6 persone: 400 g di farina 25 g di lievito di birra 150 g di caciocavallo 50 g di pecorino grattugiato 400 g di pomodori maturi e sodi 4 acciughe sotto sale 1 cespo di scarola 1 cipolla 1 ciuffo

Per 6 persone:
  • 400 g di farina
  • 25 g di lievito di birra
  • 150 g di caciocavallo
  • 50 g di pecorino grattugiato
  • 400 g di pomodori maturi e sodi
  • 4 acciughe sotto sale
  • 1 cespo di scarola
  • 1 cipolla
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 limone
  • 5 cucchiai di pangrattato
  • origano
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

 

Il lievito:
scioglilo in mezzo dl di acqua tiepida, dopo di ché impastalo con 100 g di farina, copri il risultato con un telo e lascialo riposare per un'ora circa, in un luogo tiepido.

Nel frattempo:
fai scaldare a bagnomaria 4 cucchiai di olio insieme al succo di limone filtrato, sale e pepe.

La farina rimasta:
versala a fontana sulla spianatoia, aggiungi 2 dl scarsi di acqua, il panetto lievitato, una presa di sale, il percorino e l'olio con il limone, e impasta tutto insieme, fino a che non avrai ottenuto un panetto liscio ed elastico. Pratica sul panetto una incisione a croce, coprilo con un telo e lascialo lievitare per 2 ore circa, sempre in un luogo tiepido.

In una padella:
fai soffriggere la cipolla affettata, insieme a 4 cucchiai d'olio, poi unisci la scarola preventivamente pulita e spezzettata, fai cuocere qualche minuto poi aggiungi i pomodori pelati e tagliati a tocchetti. Continua la cottura per altri 15 minuti circa, aggiustando di sale e pepe a tuo gusto.

Mentre cuoce la salsa:
pulisci le acciughe, dissalandole; poi sfilettale e aggiungine metà alla salsa insieme al prezzemolo tritato molto finemente. Falle amalgamare per bene al sugo.

Tornando alla pasta:
stendila energicamente con le mani, a 3 cm di spessore, direttamente in una teglia con bordi alti 22 cm, unta di olio. Poi pratica sulla superficie, con il pollice fino a toccare il fondo della teglia, tante fossette. Sempre sulla superficie cospargi metà dell'intingolo preparato, e fai cuocere la focaccia nel forno preriscaldato a 180° C, per mezz'ora circa.

Trascorso il tempo di cottura:
togli la focaccia dal forno e concludi la preparazione aggiungendo:

  • il resto dell'intingolo;
  • i filetti d'acciuga rimasti;
  • il caciocavallo a fettine;
  • il pangrattato che prima avrai fatto leggermente tostare in una padella;
  • l'origano;
  • e per finire un filo d'olio.

Metti nuovamente in forno per altri 10 minuti e servi lo sfinciuni caldo.

 



Prova ad accompagnare l'antipasto con un Frascati, del Lazio, un bianco da bere giovane e molto fresco, ad una temperatura sugli 8° C. Il Frascati è vino dal profumo fruttato, secondo le zone di produzione può avere note erbacee. Il suo sapore è fresco e morbido, ricco di aromi su fondo amarognolo.

 

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies