GAMBERI IN AGRODOLCE
cucina
10 Ottobre 2009 amministratore

GAMBERI IN AGRODOLCE

16 gamberi 2 zucchine 1 mela golden 5 cucchiai di olio 1/2 bicchiere di aceto di mele aneto sale pepe

  • 16 gamberi
  • 2 zucchine
  • 1 mela golden
  • 5 cucchiai di olio
  • 1/2 bicchiere di aceto di mele
  • aneto
  • sale
  • pepe

Inizia dalle zucchine:
spuntale ai due lati, lavale bene e riducile a bastoncini.
I gamberi:
passali velocemente sotto l'acqua corrente, sbucciali e mettili in un tegamino con 3 cucchiai di olio e alla mela sbucciata e tagliata a fettine sottili; fai cuocere per 5 minuti. Trascorso questo tempo aggiungi un po' di aceto di mele, fallo sfumare dopo di ché aggiungi i bastoncini di zucchine, aggiusta di sale e fai cuocere per 15 minuti circa.
Presto fatto:
appena passati i 15 minuti togli il tegame dal fuoco, aggiungi di due cucchiai di olio rimasti e profuma il tutto con le foglie di aneto.
Dal momento che la ricetta è semplice e veloce ne approfittiamo per darti qualche suggerimento sui gamberi e qualche informazione in più sull'aneto.
I gamberi: la loro freschezza si riconosce:
  • dall'occhio che deve essere nero e lucido;
  • dalle zampe che devono essere ben salde alla corazza;
  • dalla testa che non deve staccarsi facilmente dal corpo.
L'aneto invece ...:
è una spezia, originaria dell'Asia, che si ricava dai semi di una pianta che in Italia cresce spontanea. Solitamente si usa per aromatizzare i sottaceti, i pesci, nelle paste lievitate sia dolci che salate, negli insaccati, nelle zuppe e nelle verdure.
L'aneto ha ottime proprietà digestive, fa aumentare il latte alle donne che hanno appena avuto un bambino ed è un ottimo rimedio contro le coliche che colpiscono i neonati. Inoltre allevia il singhiozzo, i crampi addominali, le coliche in genere e l'insonnia.

 


Gusta questo antipasto con un Sauvignon del Friuli-Venezia Giulia, un vino elegante e raffinato, dal profumo inconfondibile. Il Sauvignon è considerato tra i migliori vini bianchi esistenti.
Il Sauvignon è un vino che solitamente va bevuto entro due anni dalla vendemmia, ma in alcuni casi si è rivelato ottimo anche dopo dieci.
Il profumo di questo vino è elegante e delicato, con ricordi di peperone giallo, melone e banana; il suo sapore è asciutto e nervoso, permeato da note eleganti che lo rendono vellutato e carezzevole al palato.
Servilo fresco, ad una temperatura sui 10° C.

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies