cucina
10 Ottobre 2009 amministratore

SPINACI

caratterizzati da foglie di colore verde scuro, riunite tra loro in cespi, provvisti di radice alla base.

Varietà:

  • il tipo gigante d'inverno, caratterizzato da foglie grandi e crespe;
  • il tipo viroflay, caratterizzato da un cespo grosso;
  • il tipo riccio di Castelnuovo, che ha foglie tonde e spesse;
  • il tipo merlo nero, che ha foglie non troppo grandi ed arricciate.

Quando li acquistate ...:
accertatevi che le foglie siano verdi ed il loro colore uniforme, che non abbiamo parti scure, ingiallite od appassite, e che i gambi siano forti ed integri.

Fate attenzione:
in caso gli spinaci abbiano lo stelo fiorito ed i cespi siano pieni di terra, non acquistateli perché la produzione è scadente.

Conservazione:
potete conservarli in frigo per 2-3 giorni chiusi in sacchetti di plastica, dopo averli accuratamente lavati ed asciugati; se volete congelarli fatelo dopo averli lessati e accuratamente strizzati. Ma ricordate, che in ogni caso è bene consumare subito gli spinaci, soprattutto una volta cotti, a causa delle trasformazioni che i nitriti contenuti nei concimi chimici a cui vengono sottoposti subiscono, e che in alcuni casi provocano crisi respiratorie o cefalee.

Proprietà:
gli spinaci hanno un'azione lassativa, sono ricchi di minerali e sono da stimolo per l'attività del cuore e del pancreas. Particolarmente indicati in caso di debolezza ed anemia.

Controindicazioni:
come abbiamo già detto, gli spinaci sono ricchi di minerali, è per questo motivo che non è consigliato il consumo a quelle persone che soffrono di calcoli renali, dal momento che, rilasciando grosse quantità di liquidi, appesantiscono molto la funzione renale.

Come trattarli:
prendete i mazzetti di spinaci ed eliminate le foglie eventualmente ingiallite, dopo di ché, aiutandovi con un coltellino separate le foglie dalla base. Mettete tutte in abbondante acqua fredda e lasciatele a bagno per 15 minuti circa, poi cambiate l'acqua e schiacquate altre due volte.
Per lessarli utilizzate l'acqua dell'ultimo rischiacquo.

Ricette:
Erbazzone
Torta pasqualina
Rabaton
Farfalle in salsa di ricotta
Insalata di spinaci alle noci, in salsa saporita
Rotolo di prosciutto
Insalata di spinaci e lenticchie
Tagliatelle verdi
Minestra di riso e spinaci
Scorzonere fritte, su letto di spinaci
Crema di patate e porri
Terrina di verdure
Minestra di spinaci e uova alla giapponese
Salmone marinato con funghi e spinaci
Tortino di spinaci con pinoli e maggiorana
Insalata tricolore di pasta
Spinaci fritti in pastella
Borek di formaggio alla turca
Sogliole alle erbe
Gnocchi al gorgonzola
Seppie in zimino
Ceci con spinaci
Gnocchi di spinaci
Tortini di sogliola al salmone
Budino di spinaci

 
Joomla SEO powered by JoomSEF

ZigZag

Italiadonna

Newsletter

Iscriviti gratis riceverai così le notizie di ItaliaDonna via e-mail:
News Ricette



Chiudi