PARDULAS SARDI
cucina
10 Ottobre 2009 amministratore

PARDULAS SARDI

Per la pasta   250 g di farina 100 g di burro 1 cucchiaino di sale fino 1 cucchiaio di farina Per la farcitura   1 kg di ricotta 1 uovo 5 cucchiai di farina 1 cucchiaio di latte 2 bustine di zafferano la scorza di 1 arancia 100 g di miele   La preparazione di questo dolce sardo, è piuttosto

Per la pasta

 

  • 250 g di farina
  • 100 g di burro
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 1 cucchiaio di farina
Per la farcitura

 

  • 1 kg di ricotta
  • 1 uovo
  • 5 cucchiai di farina
  • 1 cucchiaio di latte
  • 2 bustine di zafferano
  • la scorza di 1 arancia
  • 100 g di miele

 

La preparazione di questo dolce sardo, è piuttosto lunga

L'impasto:
fai ammorbidire il burro a temperatura ambiente per 20 minuti circa, nel frattempo setaccia la farina a fontana, sulla spianatoia con il sale, all'apice della fontana metti il burro ammorbidito e lavora tutto per bene con le mani fino a ricavare una palla, che avvolgerai in un telo da cucina e metterai a riposare in frigo per 12 ore.

Per la farcitura:
lava bene l'arancia e asciugala.

Lo zafferano:
diluiscilo con un cucchiaio di latte caldo.

La ricotta:
lavorala con una forchetta in una ciotola e unisci la scorza grattugiata dell'arancia, poi unisci l'uovo, lo zafferano diluito, il miele e mescola accuratamente tutti gli ingredienti.

Prosegui ... :
la lavorazione setacciando sopra la farcitura la farina e lavorando il composto per 5 minuti utilizzando una spatola di legno.

Nel frattempo:
fai scaldare il forno a 180° C.
Togli la pasta dal frigo (naturalmente dopo trascorse le 12 ore di riposo), stendi la pasta con il matterello intriso di farina, fino a ricavarne una sfoglia di 2 mm di spessore, ritaglia dei dischetti con uno stampino e sistema al centro di ognuno un po della farcitura, poi chiudi i dischetti a fagottino aiutantodi con le dita in questo modo: ripiega i bordi verso il centro facendoli aderire uno all'altro.

Prendi la placca da forno:
foderala con carta apposita e sistema sopra di essa i fagottini che farai cuocere per 25 minuti circa.

Completata la cottura:
togli i pardulas dal forno e spennellali con un po' di acqua, rimettili in forno per altri 5 minuti fino a quando la superficie non sarà dorata, poi servili ai tuoi ospiti.


Gusta i Pardulas con un Moscato di Pantelleria, della Sicilia, un elegante vino da meditazione e conversazione.
Il Moscato è vino dal profumo molto intenso e fragrante. Il suo sapore è dolce, morbido e molto persistente sia nel palato che nel retrogusto.
Va servito fresco intorno agli 8° C.

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies