TARQUINIA MOLZA
cultura
10 Ottobre 2009 amministratore

TARQUINIA MOLZA

TARQUINIA MOLZA (1542-1617) Nipote del poeta modenese Francesco Molza, fu una grande cortigiana.


(1542-1617)

Nipote del poeta modenese Francesco Molza, fu una grande cortigiana. Sposa e vedova nell'arco di nove anni, decise di non risposarsi più, portando alla follia, si dice, un suo spasimante, che lei aveva rifiutato con una poesia. Questa donna creò intorno a sé un circolo di dame ferraresi che fu al centro dell'attenzione di tutti i poeti di quella città e che viene ricordato in alcuni versi del Tasso. Quando però l'attenzione della città si spostò su di un'altra dama, Tarquinia decise di abbandonare Ferrara per spostarsi a Roma. Li il Senato Romano, nel 1600, dichiarò lei ed i suoi discendenti, cittadini onoraria della città eterna, cosa che la rese immensamente felice.
Morì nel 1617 in vecchiaia serena dopo una vita completa e ricca di attenzioni.

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies