Storia della TV III Parte
societa
10 Ottobre 2009 emanuela

Storia della TV III Parte

1969 - 1971 Renzo Arbore presenta "Speciale per voi", il primo programma, che tenta di unire temi eterogenei (teatro, cinema, ballo, abbigliamento, curiosità varie), con la musica leggera e il mondo giovanile.

1969 - 1971

Renzo Arbore presenta "Speciale per voi", il primo programma, che tenta di unire temi eterogenei (teatro, cinema, ballo, abbigliamento, curiosità varie), con la musica leggera e il mondo giovanile.
"Turno C", è una rubrica settimanale, attenta nel cogliere gli aspetti più significativi della condizione operaia. Particolare attenzione, viene data ai sindacati, visti come reali interpreti delle esigenze del lavoratore.
Sono anche gli anni di "Canzonissima", varietà televisivo fatto di numeri musicali, ospiti ed orchestra, oltre a vantare la presenza di un conduttore, protagonista e carismatico nella trasmissione. Il susseguirsi di presentatori, soubrettes, comici e ospiti d'onore sul palcoscenico del Teatro delle Vittorie, non cambia mai volto alla trasmissione, che, eccetto qualche caso sporadico, è e resterà semplice svago, puro intrattenimento, adatto a tutti indistintamente. Il retaggio di Canzonissima confluirà in "Fantastico".

1972 - 1975

Nel 1973, nascono le prime TV private. Nel 1974 iniziano le trasmissioni via cavo di Telemilano, di Silvio Berlusconi. La direzione della Rai passa a Willy De Luca. Comincia nel 1975 la Riforma della Rai. Principi fondamentali del servizio pubblico sono: indipendenza, obiettività e apertura alle diverse tendenze politiche, sociali e culturali.
Nel 1972, in occasione del cinquantesimo anniversario della "marcia su Roma", Sergio Zavoli realizza un ciclo di sei trasmissioni, che ricostruiscono le complesse situazioni politiche, economiche e sociali che portarono alla dittatura fascista.
E' anche l'anno di "Pinocchio", tratto dal libro di Collodi , con la regia di Luigi Comencini, e tra i principali interpreti: Nino Manfredi, Gina Lollobrigida, Franco Franchi, Ciccio Ingrassia e Vittorio De Sica.

 

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies