Storia della TV I Parte
societa
10 Ottobre 2009 emanuela

Storia della TV I Parte

1954 - 1956 La Rai è diretta da Antonio Carrelli e Filiberto Guala, e la responsabilità dei programmi è affidata a Sergio Pugliesi.

1954 - 1956

La Rai è diretta da Antonio Carrelli e Filiberto Guala, e la responsabilità dei programmi è affidata a Sergio Pugliesi.
Sono gli anni di "Un, due, tre" (regia di Mario Landi), che segna il passaggio dal teatro di rivista con la forma dello sketch, un impianto comico con battute famose di film, allusioni, ad avvenimenti importanti e barzellette in voga.
Il 1955, vede il successo di "Duecento al secondo" presentato da Mario Riva, un programma a quiz sullo stile del suo gemello americano "Dollar a second".
Il 1956, è l'anno di "Lascia o raddoppia?" presentato da Mike Bongiorno. I bar affollati, le strade deserte e tutte le TV accese di giovedì sera, per godere dell'unico vero mito della TV italiana. Nessuna trasmissione è riuscita a creare una così grande partecipazione collettiva.

1957 - 1960

La Rai è diretta da Marcello Rodinò e Rodolfo Arata, aumentano le ore di programmazione e la Rai costruisce nuovi centri.
Nel 1957, nasce "Carosello", il teatrino, il raccontino: tutte le sere dopo il TG un siparietto introduce lo spettatore nel magico mondo della pubblicità, attraverso le storie più incredibili.
Sempre nello stesso anno, arriva il "Musichiere". Dopo il telequiz, la televisione scopre la canzonetta. L'orchestra suona poche note, e i due concorrenti corrono verso una campana per rispondere.
"Campanile sera", presentato da Mike Bongiorno, poi sostituito da Enza Sampò e da Enzo Tortora, è una delle invenzioni più italiane della Rai: si passa dalla partecipazione individuale al gioco, a quella collettiva, infatti partecipano, oltre al concorrente, la sua famiglia e la piazza del suo paese. Quello che conta, è di poter fare bella figura in TV, orgogliosi del proprio campanile davanti a tutta la Nazione

 

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies