DONNE E ISTITUZIONI
cultura
10 Ottobre 2009 amministratore

DONNE E ISTITUZIONI

LE DONNE COME SOGGETTO MARGINALE DELLA POLITICA Il dibattito, relativo alla partecipazione politica delle donne, è diventato molto attuale, recentemente.

LE DONNE COME SOGGETTO MARGINALE DELLA POLITICA

Il dibattito, relativo alla partecipazione politica delle donne, è diventato molto attuale, recentemente.
Negli ultimi anni, infatti, l'UE ha intrapreso una serie di iniziative (sondaggi, indagini, dichiarazioni di principio, iniziative legislative), coinvolgendo anche i singoli governi nazionali, che hanno da una parte reso visibile il problema, e dall'altra che hanno portato a termine delle misure operative.
Coerentemente con questa tendenza, intendiamo dare il nostro contributo, sia per sensibilizzare l'opinione pubblica femminile, sia per fare delle proposte.
Le donne hanno acquisito i diritti politici in questo secolo, che sta volgendo al termine.

Nonostante il riconoscimento formale, le donne non sono riuscite ad entrare a far parte in misura consistente delle istituzioni politiche rappresentative. Si tratta di un fenomeno trasversale, che coinvolge tutti i Paesi del mondo indistintamente.
Circoscrivendo la questione ai Paesi dell'UE, la partecipazione politica femminile è decisamente bassa, anche se vi sono alcuni Paesi (quelli scandinavi in particolare), in cui, grazie a degli interventi concreti, le donne sono molto presenti nelle sedi ufficiali della politica.
I motivi per i quali le donne sono per lo più assenti nelle istituzioni rappresentative sono diversi, e legati sia alla crisi della rappresentanza, sia a dei fattori socioculturali. Oggi, la partecipazione politica femminile va analizzata e promossa nel contesto storico, in cui stiamo vivendo. Non si tratta più, cioè, di rivendicare diritti negati, come avveniva negli anni '70. Piuttosto, si tratta di sensibilizzare su questo problema l'opinione pubblica, e modificare una cultura politica, che, ancora oggi, considera l'uomo il legittimo protagonista della gestione dello Stato.
Poiché si tratta di cambiamenti, che investono la coscienza della collettività, occorrerà molto tempo, prima che le conquiste degli anni passati vengano interiorizzate, e prima che le donne entrino a far parte in modo costante del mondo politico. Ciò non significa, che non occorra "dare una mano" al cambiamento, attraverso delle campagne di sensibilizzazione, da un lato, e delle misure concrete che promuovano la partecipazione politica delle donne.
Veniamo, dunque, alle cause, che sono alla base di una sottorappresentanza politica femminile.
Innanzitutto, occorre fare una distinzione tra le cause fisiologiche della bassa presenza di donne nelle istituzioni rappresentative, e l'allontanamento delle donne dalla politica tradizionale. Infatti, se da una parte ci sono una serie di difficoltà oggettive, che ostacolano l'ingresso di una donna in politica, dall'altra si sta affermando una sorta di autoesclusione, che porta le donne ad intraprendere strade non ufficiali, dal contenuto politico elevato.
Tuttavia, anche nel secondo caso, l'autoesclusione può essere considerata anche come una conseguenza dell'esclusione subita dalle donne a livello istituzionale.
La sfiducia e la disillusione, scaturite dallo "scontro" contro un muro di gomma, hanno alimentato elaborazioni politiche alternative, e forse meritevoli di essere prese in considerazione. L'esperienza diretta ed indiretta delle donne nelle amministrazioni locali, l'impegno civile nelle strutture religiose, educative e di volontariato possono diventare degli importanti punti di riferimento, per il ritorno di una politica più a misura d'uomo.

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies