3.6 Quando è sconsigliato l’allattamento al seno
mamme
10 Ottobre 2009 amministratore

3.6 Quando è sconsigliato l’allattamento al seno

Sottolineiamo che, oltre all’assenza di latte, esistono delle situazioni in cui allattare al seno è sconsigliato e che possono riguardare limiti nostri o del nostro bambino.

Sottolineiamo che, oltre all’assenza di latte, esistono delle situazioni in cui allattare al seno è sconsigliato e che possono riguardare limiti nostri o del nostro bambino. Nel primo caso, i limiti riguardano soffrire di malattie croniche o debilitanti (disturbi cardiaci o renali gravi, diabete), malattie infettive gravi (Aids, tubercolosi, epatite B in atto), malformazioni gravi al capezzolo oppure disturbi della vista. Per quanto riguarda il nostro bambino, invece, i limiti possono essere rappresentati da gravi malformazioni del palato o del labbro oppure da un’evidente immaturità che crea difficoltà nella suzione e quindi la necessità di somministrare il latte materno spremuto, in questo caso ancor più importante per il nostro bambino per le sue qualità antiinfettive, attraverso un sondino

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies