6.2 Il periodo embrionale del feto
mamme
10 Ottobre 2009 amministratore

6.2 Il periodo embrionale del feto

E' caratterizzato da quel complesso e straordinario processo chiamato organogenesi, che vede l'aumento del volume dell'organismo e contemporaneamente la sua specializzazione in determinate funzioni vitali.

E' caratterizzato da quel complesso e straordinario processo chiamato organogenesi, che vede l'aumento del volume dell'organismo e contemporaneamente la sua specializzazione in determinate funzioni vitali. L'embrione cresce molto velocemente:
- a 15 giorni di vita la sua lunghezza è di circa mm. 1,5;
- a21 giorni di mm. 2,5;
- a 30 giorni di mm. 4,5;
- a 40 giorni di mm. 17;
- a 60 giorni di mm. 30.
La prima e più imponente e rilevante differenziazione del periodo embrionale si attua a 20 giorni, quando le cellule si dividono in tre gruppi chiamati per la loro disposizione foglietti embrionali, ognuno dei quali si svilupperà in particolari organi o tessuti che conserveranno anche nella vita adulta delle caratteristiche comuni, talvolta così generali da non essere rintracciabili, ma capaci di spiegare alcune anomalie nei tessuti e negli organi in apparenza differenti fra loro. I foglietti embrionali si distinguono così in:
. ectoderma, il foglietto più esterno, da cui scaturiscono pelle, tessuti di rivestimento ed annessi (capelli, peli, unghie) e tutto il sistema nervoso;
. mesoderma, il foglietto intermedio, da cui si sviluppano ossa, tendini, muscoli, alcune membrane di rivestimento interno (le pleure ed il peritoneo), l'apparato circolatorio, quello genitale ed urinario;
. endoderma, il foglietto interno, da cui originano alcuni visceri, gli apparati respiratorio e digerente e tutte le ghiandole annesse.
Soffermandoci ad osservare nel particolare l'evoluzione di organi ed apparati, vediamo che:
- nell'embrione di 25 giorni è già differenziato il sistema nervoso;
- verso il trentesimo giorno, spuntano gli abbozzi degli arti inferiori e i polmoni sono in via di formazione;
- al cinquantesimo giorno il cuore ha già pressoché la forma definitiva.
Pertanto, possiamo affermare che lo sviluppo dell'embrione coincide con la completa differenziazione degli organi principali sebbene non abbiano ancora in questa fase raggiunto le loro caratteristiche definitive. Nell'uomo esistono perfino degli apparati che raggiungeranno la loro compiutezza in un secondo momento: per es. l'apparato di riproduzione si svilupperà in età adulta, mentre il sistema nervoso centrale continuerà il suo sviluppo e formazione anche dopo la nascita.

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies