4.3 L'ereditarietà dei caratteri
mamme
10 Ottobre 2009 amministratore

4.3 L'ereditarietà dei caratteri

Rimanendo in tema di ereditarietà, riprendiamo ciò che abbiamo detto in precedenza circa lo spermatozoo e l'uovo, ossia il fatto che entrambi sono formati solamente da 23 cromosomi, tra i quali uno è il responsabile della determinazione

Rimanendo in tema di ereditarietà, riprendiamo ciò che abbiamo detto in precedenza circa lo spermatozoo e l'uovo, ossia il fatto che entrambi sono formati solamente da 23 cromosomi, tra i quali uno è il responsabile della determinazione del sesso del nascituro. I cromosomi sono di due tipi, x e y : la combinazione X + Y determina il sesso maschile, la X + X il sesso femminile. Il sesso del nascituro può essere conosciuto fin dal sesto mese mediante il prelievo di un poco di liquido amniotico nel quale è immerso il feto. Il prelievo è indolore ed è effettuato nell'addome della madre grazie ad una puntura con ago lungo e sottile che entra nell'utero e preleva del liquido, dove possiamo trovare delle cellule desquamate della cute del bambino. Queste, opportunamente colorate ed analizzate al microscopio, assumono l'aspetto di una masserella scura nel caso in cui appartengano al feto femminile, mentre, se ciò non avviene, il feto sarà di sesso maschile.

 

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies