Efficacia del condono automatico presentato dalla società nei confronti dei singoli soci
economia
10 Ottobre 2009 amministratore

Efficacia del condono automatico presentato dalla società nei confronti dei singoli soci

n. 367 - 20/11/2004 Quesito Alla società XY snc, che ha cessato l'attività nel 1999, è stato notificato avviso di accertamento per i redditi 1998, così come ai soci per le quote di partecipazione.

n. 367 - 20/11/2004


Quesito
Alla società XY snc, che ha cessato l'attività nel 1999, è stato notificato avviso di accertamento per i redditi 1998, così come ai soci per le quote di partecipazione.
La stessa società si è avvalsa del condono ex art 9 L. 289/02 per le annualità dal 97 al 99.
Si chiede se la definizione dell'avviso di accertamento in capo alla società implica la conseguente decadenza deli accertamenti anche per i singoli soci.

Parere Il condono automatico presentato dalla società ai sensi e per gli effetti dell'art. 9 della legge 289 del 27/12/2002 non ha assolutamente efficacia nei confronti dei singoli soci per il rispettivo reddito di partecipazione.
Questi ultimi, infatti, per la definizione automatica, dovevano presentare autonome domande di condono, ai sensi e per gli effetti dell'art. 9, comma 4, Legge n. 289 cit..

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies