Disabili e agevolazioni fiscali nel settore auto
economia
10 Ottobre 2009 amministratore

Disabili e agevolazioni fiscali nel settore auto

7. Disabili: agevolazioni fiscali 7.1. LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL SETTORE AUTO 7.1.1. CHI PUÒ USUFRUIRE DELLE AGEVOLAZIONI? Le categorie di disabili che hanno diritto sono: 1. i non vedenti

7. Disabili: agevolazioni fiscali


7.1. LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL SETTORE AUTO

7.1.1. CHI PUÒ USUFRUIRE DELLE AGEVOLAZIONI?

Le categorie di disabili che hanno diritto sono:
1. i non vedenti e sordomuti,
2. i disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità
di accompagnamento
3. i disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione
o affetti da pluriamputazioni;
4. i disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

Nella categoria dei non vedenti devono comprendersi i disabili di cui
agli artt. 2, 3 e 4 della legge 3 aprile 2001 n. 138.

Per quanto riguarda i sordomuti, l’art. 1 della Legge n. 68 del 1999
definisce tali coloro che sono colpiti da sordità alla nascita o prima dell’apprendimento
della lingua parlata.

I disabili di cui ai punti 2 e 3 sono quelli che versano in una situazione
di handicap grave prevista dal comma 3 dell’art. 3 della legge n. 104 del
1992. La condizione di handicap grave deve essere certificata con verbale
dalla commissione per l’accertamento dell’handicap (di cui all’art.
4 della citata legge n. 104/1992) presso la ASL.

Potrà beneficiare di tutte le agevolazioni fiscali previste anche un familiare
che ha sostenuto la spesa nell’interesse del disabile, a condizione che
questo sia da considerare a suo carico ai fini fiscali.

Per essere considerati fiscalmente a carico è necessario che il reddito
complessivo annuo del disabile, al lordo degli oneri deducibili e della
deduzione per l’abitazione principale e pertinenze, non sia superiore a
2.840,51 euro. Tuttavia, ai fini del limite di reddito, non si tiene dei
redditi esenti, come ad esempio le pensioni sociali, le indennità (comprese
quelle di accompagnamento), gli assegni e le pensioni erogati ai
ciechi civili, ai sordomuti e agli invalidi civili.

7.1.2. PER QUALI VEICOLI?

Le agevolazioni per il settore auto possono essere riferite, a seconda
dei casi ai seguenti veicoli:
- Autovetture (veicoli per trasporto di persone, massimo nove posti compreso
il conducente)
- Autoveicoli per trasporto promiscuo (Veicoli per trasporto di persone e
di cose, massimo nove posti compreso il conducente con massa complessiva
a pieno carico non superiore a 3,5 tonnellate)
- Autoveicoli specifici (Veicoli destinati a trasporti di determinate cose
o persone, muniti di speciali attrezzature relative a tale scopo)
- Autocaravan (Solo agevolazione detrazione Irpef 19% - Veicoli adibiti
al trasporto e all’alloggio di 7 persone al massimo compreso il conducente)
- Motocarrozzette (non agevolabili per i non vedenti e sordomuti - Veicoli
a tre ruote per trasporto di persone, massimo quattro posti compreso
il conducente)
- Motoveicoli per trasporto promiscuo (non agevolabili per i non vedenti
e sordomuti - Veicoli a tre ruote per trasporto di persone e cose, massimo quattro posti compreso il conducente)
- Motoveicoli per trasporti specifici (non agevolabili per i non vedenti e
sordomuti - Veicoli a tre ruote destinati a trasporti di determinate
cose o persone, muniti di speciali attrezzature relative a tale scopo).

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies