Benjamin Constant e il pensiero postrivoluzionario
cultura
10 Ottobre 2009 amministratore

Benjamin Constant e il pensiero postrivoluzionario

Benjamin Constant e il pensiero postrivoluzionario Autore: Biancamaria Fontana Editore: Baldini e Castoldi

Benjamin Constant e il pensiero postrivoluzionario

Autore: Biancamaria Fontana
Editore: Baldini e Castoldi
Collana: I Saggi

Il filosofo e storico svizzero Benjamin Constant è una delle figure chiave nello sviluppo del nuovo mondo politico e sociale appena uscito dalla Rivoluzione francese, agli inizi dell'Ottocento. In questo libro Biancamaria Fontana presenta uno studio accurato sulla vita e il pensiero di Constant, mostrando le analogie della sua dottrina con le moderne strutture degli stati democratici. Studiando la situazione creatasi in Europa dopo il crollo dei regimi assoluti e lo sviluppo di nuove politiche in cui l'individuo ha per la prima volta la più completa libertà di scelta e di autonomia, Constant considera, primo fra i pensatori "post-rivoluzionari", anche il pericolo del solipsismo, del relativismo morale, dell'alienazione dell'uomo moderno.

 

Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità  alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies